WORK IN PROGRESS: “DANZATERAPIA - Un corpo che ascolta”

La Danzaterapia è una disciplina pedagogico-terapeutica non verbale che favorisce nelle persone un cambiamento nella percezione di sè e permette di far affiorare la creatività in forma di movimento corporeo. Tutto ciò avviene grazie ad un percorso guidato, attraverso l’esperienza del movimento libero prodotto dallo stimolo della musica.
La Danzaterapia propone un linguaggio che appartiene ad ogni essere umano, indipendentemente dall’età e dalla sua condizione fisica, psichica, sociale o economica. Nel movimento creativo ciascuno può esprimere e affermare la propria originalità, facendo così esperienza del piacere di comunicare oltre le parole in una comprensione più ampia di se stessi e degli altri.
Si tratta di un’attività che si svolge in gruppo, con la guida di un conduttore che ha un ruolo di “ponte&lrdquo; tra gli stimoli musicali ed il gruppo e tra i partecipanti del gruppo stesso. Il metodo a cui si fa riferimento è quello di Maria Fux, danzatrice di origine russa allieva di Martha Graham, celebre maestra e danzatrice “madre” della danza moderna.
Maria Fux ha danzato da solista e lavorato come coreografa per molti anni in Argentina, e propone ancora oggi, a 96 anni, la sua “dançateràpia”, a cui è stato riconosciuto un grande valore educativo.


“La danza e l’arte significano un’esplorazione profonda della vita”. Maria Fux

+OBBIETTIVI

- Recuperare/favorire la consapevolezza corporea;
- Prendersi cura di sè e rilassarsi;
- Sperimentare una modalità semplice per esprimere creatività;
- Creare occasioni di autentico incontro con l’altro;
- Approfondire la capacità di ascolto;
- Condividere con il gruppo un’esperienza ludica piacevole ed emotivamente ricca.

+METODO

Il metodo Maria Fux consiste nello sperimentare l’ascolto della musica nel corpo, in un lavoro di gruppo, attraverso stimoli dati dal conduttore che è parte del gruppo stesso, anche se con un ruolo diverso. Si tratta di un approccio educativo, che non ha l’obiettivo di approfondire problematiche inerenti la psicoterapia o altre discipline terapeutiche, tanto meno di sostituirsi ad esse, ma può supportarle e lavorare in armonia a completamento di percorsi rivolti al benessere delle persone.

+DESTINATARI

Il metodo, per le sue finalità e per la premessa fondante che la creatività è la parte sana di tutte le persone, trova applicazione sia in soggetti in età evolutiva sia in soggetti adulti ed anziani, normodotati e con disabilità mentale o fisica.

+LUOGHI E TEMPI

Una sala capiente e sgombra. Incontri di un’ora.

+NOTA

La proposta è particolarmente adatta alle persone adulte e anziane perchè offre una nuova possibilità di movimento, che permette di stare nel momento presente e ritrovarsi come persona fuori da un “ruolo”. Favorisce il benessere, il rilassamento ed i pensieri positivi, proponendo con leggerezza e nel rispetto dei tempi individuali un approccio ludico e socializzante, oltre ad un contatto fisico non invadente e mediato.



a cura di: Elena Betteti,
educatrice danzaterapeuta
metodo Maria Fux
socio SI Danza, scuola internazionale di Danzaterapia